Cucina

I nostri piatti seguono i tempi della natura, stagione dopo stagione, come accadeva una volta.
Per questo non presentiamo una carta da cui scegliere, ma ogni giorno proponiamo quanto di fresco offrono il nostro orto e il bosco che ci circonda e prepariamo piatti con la stessa dedizione che percepivamo, da bambini, nelle pietanze portate a tavola dalla nonna.
È proprio dalle donne di casa che traiamo continua ispirazione in cucina: come loro, quotidianamente tiriamo la sfoglia fine per ravioli, tortelli, lasagne e tagliatelle e impastiamo gnocchi da accompagnare a ragù d’anatra, coniglio, manzo o al pesto di rucola. Ogni giorno facciamo lievitare la pasta per avere un pane equilibrato, fragrante e profumato e rinnoviamo la tradizione culinaria delle famiglie del posto, lessando e disossando la gallina per presentarla in saor insieme a zucca o asparagi, secondo il periodo, o cucinando carne di coniglio, pollo, maiale, animali che cresciamo in azienda.
Sono il tempo lento, i sapori genuini, la semplicità dei gesti, i valori che vogliamo preservare e condividere. Non a caso anche quando consigliamo i nostri salumi al tagliere, i formaggi delle latterie locali, uno sformato di melanzane e mesciamo un buon bicchiere di vino, diamo forma alla convivialità in cui crediamo.